con Corrado Tedeschi

di Italo Svevo

drammaturgia di Paola Ornati, Marco Rampoldi e Corrado Tedeschi

e con Claudio Moneta, Roberta Petrozzi e Camilla Tedeschi

musiche dal vivo Gianluca Sambataro

regia Marco Rampoldi

Distribuzione Savà Produzioni Creative

A vent’anni dal debutto, al Teatro Franco Parenti, de L’uomo dal fiore in bocca, - spettacolo che diede inizio alla collaborazione fra Tedeschi e Marco Rampoldi e che,

grazie alla ‘lezione semiseria su temi pirandelliani’, consentiva a Corrado di sfruttare appieno le proprie qualità attorali e di comunicazione in un rapporto molto diretto con il pubblico, – prende vita questo secondo progetto, accarezzato proprio durante le numerose recite di quel ‘piccolo grande spettacolo’ che ebbe un successo inaspettato, durato oltre 15 anni.

Zeno Cosini, uomo che vive il passaggio ‘800 e ‘900, sotto la guida dell’emblematico Dottor S, tenta di guarire dalla ‘malattia’ che lo porta ad avvertire un costante senso di inadeguatezza, ripercorrendo analiticamente i passaggi principali della sua esistenza: il rapporto col padre, le complesse relazioni con l’universo femminile per cui si trova ad avere come moglie una donna per cui non prova nessuna attrazione, ed insegue costantemente passioni chimeriche, gli antagonisti che diventano amici, l’ossessivo tendere verso l’obbiettivo supremo del liberarsi dal vizio del fumo. Il ritratto insomma di ‘un uomo che inciampa continuamente nella vita’.

E quello che nel romanzo è affidato alla scrittura di un diario, sul palcoscenico acquista l’evidenza di una rievocazione concreta, sotto gli occhi partecipi degli spettatori invitati a una sorta di seduta psicoterapeutica.

Il tutto attraverso un’ironia, che nasce dall’atteggiamento modernamente critico che Svevo ha nei confronti della disciplina tanto di moda negli anni in cui scrisse il romanzo, e porta a uno spettacolo agile, divertente, di grande coinvolgimento, che presenta un grande classico della letteratura italiana con rispetto ma con il desiderio di rivolgersi al pubblico in modo semplice e diretto.