Fuori!

di e con Daniele Gattano

Distribuzione Savà Produzioni Creative 

Un microfono, uno sgabello e una bottiglietta d’acqua. Questi gli elementi in scena sufficienti per dar vita a uno spettacolo che crea da subito l’atmosfera di una chiacchierata informale dove lo spettatore può, anzi, deve intervenire.

“FUORI”è il riassunto dello spettacolo stesso. Un vero e proprio lancio di esperienze, traumi, scoperte che con linguaggio schietto della stand-up comedy racconta in maniera autobiografica il rapporto tra il protagonista e la sua sessualità. Si parte dal coming-out familiare, anzi più precisamente dall’outing, parlando di stereotipi senza voler per forza allontanarli o respingerli.

In “FUORI” si parte dall’esperienza personale per abbracciare quella di tutti, giocando sui punti in comune e sulle differenze culturali che ci sono nel rapporto tra persone. Si passa poi al tema dell’amore, quello platonico scaturito dalle immagini social di uno sconosciuto, foto che diventano l’involucro, il packaging in cui poterci mettere sogni e mancanze personali. Senza retorica vittimista si parla di omofobia, compresa quella presente all’interno del mondo gay stesso: “Ad oggi l’omosessualità è come l’età. Ce l’hai ma non la devi dimostrare!” Insomma “FUORI”, oltre ad essere il titolo, è il tema pulsante dello spettacolo, uno sfogo dove la risata non è l’obiettivo principale bensì il mezzo per parlare di temi e esperienze di tutti noi.