Capolavori!

Ovvero dell’essere una squadra

di e con Mauro Berruto

Distribuzione Savà Produzioni Creative

Costruire un team, guidare il suo muoversi verso i propri obiettivi. Giocare in un team, il proprio talento a disposizione degli obiettivi comuni Me We, una poesia di Muhammad Alì e il rapporto tra individuo e team Chi sono i campioni?

Cosa differenzia un buon atleta da un campione? Le emozioni universali, l’arte di guardare le cose da prospettive diverse Superare le resistenze al cambiamento: sabotatori, alleati e frasi killer Cambiare un paradigma, tutto cambia e noi? Elevation, l’emozione dei capolavori e la fatica, medicina del mondo La ricchezza delle differenze all’interno del team: non esiste metodo unico!

Come trasformare potenziale in risultato, talento in prestazione Che cosa è la mentalità vincente? Sfidare i competitors, sfidare se stessi Il gesto dell’allenare: allenare al desiderio di… La differenza fra un buon lavoro e un capolavoro: nello sport, nell’arte, nel business, nel nostro quotidiano. Il rispetto delle regole, il rispetto dei valori, il rispetto delle persone. Che cosa è l’egoismo di gruppo? Un meraviglioso ossimoro che allinea il desiderio del singolo con quello del team. Atteggiamento, la vera parola chiave per la formula di realizzazione della high performance. La necessità della meta, la bellezza del viaggio. Alla ricerca della propria Itaca! La testimonianza garantisce un profondo impatto emozionale, grazie allo strumento dello storytelling, facendo riferimento a storie e immagini di sport ma anche a

suggestioni transmediali provenienti dal mondo dell’arte, della musica, della letteratura

e del cinema. Mohammad Alì reciterà poesie, Diego Armando Maradona palleggerà con Michelangelo, Yuri Chechi gareggerà con il numero 1 dei pittori romantici William Turner, Itzhak Perlman violinista capace di andare oltre gli ostacoli, sfiderà Yves Klein in un percorso teso alla dimostrazione di come sia la squadra il luogo dove l’individuo può esprimere tutto il proprio talento, realizzare il proprio potenziale e portare ciascuno di noi a compiere il proprio capolavoro.